LA BELLEZZA NON HA ETÀ

Di una cosa siamo certi: la classe e l’eleganza non hanno età, si distaccano dal tempo, rimangono eteree. La bellezza non sfiorisce con gli anni e non si lega ad un’età precisa, la bellezza vera si trasforma, matura, cambia. Ci sono donne la cui eleganza rimane leggendaria negli anni, nonostante tutto, a dispetto di chi professa il contrario. Queste donne, icone e simbolo degli anni 60/70/80, che ancora ci lasciano a bocca aperta nelle loro fotografie sulle copertine delle riviste di moda. 

Jackie O’ Shaughnessy

Img via @pinterest

L’ultimo spot di American Apparel che l’ha vista protagonista recitava: “La bellezza non ha data di scadenza” e non potrebbe essere più vero. La sua carriera è iniziata allo scoccare dei sessant’anni, controcorrente come solo una vera diva sa essere, sempre: è stato subito un successo e non solo tra le più agéé. La vera bellezza, d’altra parte, non può essere sinonimo di giovinezza e per alcune donne la maturità, i capelli d’argento e qualche ruga sanno trasformarsi in accessori di bellezza, in qualcosa di più. 

Carmen dell’Orefice

Img via @aheadcomunicazione.it

La sua carriera iniziò alla tenera età di tredici anni, giovanissima: era stato chiaro fin da subito che Carmen sarebbe stata una delle donne più belle del nostro tempo. Il suo viso, particolarissimo e di classe la portò a firmare un contratto con Vogue nel 1947: un inizio di carriera coi fiocchi. I più grandi fotografi del tempo la scelsero come modella: Richard Avedon, Horst P. Horst, Cecil Beaton, e Irvin Penn. Per Salvador Dalì, invece, fu la musa più bella ed importante. Ma come abbiamo capito la bellezza non è legata a nessuna età e Carmen dell’Orefice, nella sua maturità, ha posato per più copertine come modella di quando non avesse fatto durante la sua adolescenza. 

Joan Didion
Img via @Vogue.com

Se è vero che la bellezza non ha età è altrettanto vero che non c’è bisogno di essere una modella per essere una bellissima donna. Joan Didion è una scrittrice e giornalista californiana che con la sua classe, eleganza minimal e gusto per l’indipendenza ha saputo incarnare alla perfezione i canoni della maison Céline. 
Aggraziatissima, con il suo caschetto argenteo ed un turtleneck nero ancora oggi è frequente scorrere la fotografia di Joan tra le pagine di Vogue. 

Articolo sponsorizzato in collaborazione con IH MILANO, leader nella preparazione di 

esami in lingua inglese, nella formazione degli insegnanti e per l’erogazione di servizi di traduzione e interpratariato.