Quei dettagli che fanno la differenza


Se è vero che la legge è uguale per tutti è altrettanto vero che lo stile, di sicuro, non lo è: attraverso di esso, infatti, ognuno è libero di esprimere al meglio la propria personalità in ogni suo tratto e variazione, in ogni linea e curva.


Sul lavoro, dove è imposto un rigido dress-code, spesso si è costretti a mettere da parte la propria personalità, il proprio stile, per dare quella “buona impressione” che ci fa risultare tutti uguali, proprio come gli avvocati.

E’ quindi vero che l’abito fa il monaco? 


Mai giudicare dalle apparenze, soffermatevi sempre sui dettagli, su quei tocchi personali che ci rendono unici. Ricordatevi di guardarle bene, le persone, prima di esprimere un giudizio affrettato. Correte con lo sguardo: alle loro scarpe, ai polsini della loro camicia, al modo in cui portano i capelli o il cappello. Tra udienze, incontri, traduzioni legali  e arringhe c’è molto di più. 

Per distinguersi, anche in ambiente lavorativo, l’importante è non scadere nell’ovvietà: in questo campo gli accessori giocano un ruolo fondamentale, lo sanno bene Maison Margiela ed Essent’ial.



Margiela, a cui il tema dell’originalità non avrebbe potuto essere più caro e che ha fatto del distinguersi fuori da ogni schema il suo tratto distintivo, ha creato un porta iPad in pelle e sughero tanto indispensabile per il lavoro quando per non passare inosservati. 



Essent’ial invece rende personale anche l’accessorio più impersonale del mondo: la valigetta da lavoro per portarsi dietro, letteralmente, di tutto: è in cellulosa lavabile ed è tanto pratica quanto ecologica. 


E per correre agli aperitivi post lavoro? CarryAll si trasforma in pochette! Risparmiare tempo senza passare da casa lascerà tutti a bocca aperta. 




Cosa aspetti a distinguerti?