MFW | LAURA BIAGIOTTI SPRING SUMMER 2015 | #LAURABIAGIOTTISS15



Una "bellezza irrinunciabile", quella di Laura Biagiotti, che in questa collezione fonde con maestria un'innata passione per l'arte con motivi geometrici e multidimensionali, alto artigianato, tricot e stampe patchwork. 

Accanto all'irrinunciabile bianco Biagiotti trovano spazio esplosioni di colore alla maniera dei futuristi, che prendono le mosse dai dipinti di Giacomo Balla ("Motivo per stoffa" e "Motivi prismatici compenetrati", parte della Fondazione Biagiotti Cigna). Il cubista/impressionista Raoul Dufy, invece, regala alla collezione petali coloratissimi, che si traducono in abiti caleidoscopici, femminili e sensuali. Romantico tulle, tagli netti ed asimmetrici e fiori d'organza convivono in perfetta armonia sui corpi delle indossatrici, ormai installazioni che, con elegante determinazione, sembrano uscire dal "Disegno per foulard" di Balla posto sullo sfondo.

C'è spazio per sognare,  per guardare al passato e poi subito correre, velocemente, nel presente.
C'è spazio per lasciarsi incantare.