MUST HAVES | WHITE TSHIRT

 


Un posto di rilievo, tra i Must Haves, va sicuramente alla maglietta bianca: semplice, pura ed indispensabile è quel capo che, se bene abbinato, non stona in nessuna occasione. Ci sono mille modi per abbinare una semplice t-shirt bianca, mille occasioni in cui indossarla e soprattutto moltissimi modelli tra cui scegliere. 

Partiamo subito da un punto fondamentale: PERCHE' AVERLA
Sicuramente per la sua versatilità: si può portare dalla mattina fino a sera inoltrata abbinandola con qualsiasi tipo di indumento partendo dai jeans e passando per gonne di tutti i tipi, giacche, tacchi alti e scarpe da ginnastica. La maglietta bianca è perfetta per un look casual jeans e sneakers, per un look da ufficio sotto la giacca "d'ordinanza" al posto della solita camicia e abbinata a gonne a ruota o a tubino per sdrammatizzarle e portarle in ogni occasione. La maglietta bianca svolge quella funzione incredibile che è lo SDRAMMATIZZARE: far sembrare da tutti i giorni capi eleganti e/o da sera, una cosa fondamentale per riuscire ad indossare e sfruttare tutti gli abiti che abbiamo nell'armadio.
Gonna di tulle importante? Giacca di paillettes che sembra sempre essere troppo? Collana in bigiotteria che sembra uscita dall'esposizione dei gioielli della regina? Niente paura: c'è la maglietta bianca.

Se sceglierete il modello di maglietta bianca giusto per voi il gioco è fatto: un solo capo mille utilizzi.




Fondamentalmente esistono 5 modelli di maglietta: le classiche (regular fit), le attillate (slim fit), quelle con la scollatura profonda (low), quelle larghe e morbide (distressed) e quelle corte (cropped).

Il primo modello, regular fit, ed il quarto, distressed, sono assolutamente perfetti per tutte quelle donne che (come me, ndr) non amano i capi attillati.  Il regular fit è l'ideale per ricreare un look Tom Boy, oppure per essere reso più femminile arrotolando le maniche e aggiungendo collane preziose ed importanti. 

Lo slim fit, il modello attillato, lascia poco all'immaginazione motivo per cui è meglio non aggiungere troppi dettagli luccicanti come nel caso del regular fit. E' il modello perfetto per essere portato dentro gonne a vita alta o sotto le giacche. 

Il low (Neck), ossia la tshirt molto scollata sul davanti è un modello da scegliere con cautela, perfetto per chi ha un bel seno. Dal momento che la scollatura è molto profonda cercate di non scegliere un modello troppo attillato ma una via di mezzo tra il regular fit e lo slim fit ed accessoriatela con collane molto sottili oppure maxi orecchini.

Per quanto riguarda il modello distressed, invece, largo e un po' scollato, via libera a collane lunghe, pantaloni dal taglio boyfriend e maxi borse. 

La maglietta "Crop" (Cropped, tagliata corta), infine, è il modello perfetto per chi voglia mostrare gli addominali in estate abbinandola a degli shorts oppure per essere abbinata a capi a vita alta come gonne a ruota anni '50 oppure jeans stile Levi's 501. Nel secondo caso, puntate pure sugli accessori mentre se avete già la pancia scoperta... beh in quest'occasione la t-shirt basterà da sola!