DIY Louboutin

E' inutile negarlo: le Louboutin le sogniamo tutte perché sono la Ferrari delle scarpe, il Tiffany dei solitari. Oltre alla linea favolosa, delle scarpe del caro Cristiano c'è una cosa in particolare che ci fa impazzire: la suola rossa come il sangue, rossa come la passione e come il sesso. Quella suola che è andata addirittura in tribunale come oggetto della disputa tra la maison Saint Laurent e Louboutin, quella suola rossa, ormai è un mito, non dobbiamo solo sognarla. 


Prendete un paio di scarpe che potrebbero essere ancora più favolose. Le mie sono della collezione passata di Zara, comode come il materasso di un fachiro, cattive come un Cobra reale indiano che si è svegliato con la Luna storta e così compassionevoli coi miei piedi che dopo tre ore che le porto ho le visioni. Parlo seriamente: l'ultima volta che le ho indossate mentre tornavo alla macchina ero sicura di essere Courtney Love in overdose, anzi sicurissima, cantavo anche Sunset Strip. Zara lavora in partnership con Satana, ne sono sicura, sono strumenti del Demonio questi.

Nota: in queste foto le scarpe sono piene di pelucchi perché avere tre barboncini non è una cosa semplice, sono oggettini curiosi che girano sempre tra i piedi spelando tutto; scattando una foto ho il 98,3% di possibilità di immortalare almeno uno di loro. 
Zara S/S 2012

Adesso passiamo alle suole: prima di tutto pulitele con un pochino di alcool. Per colorarle ho scelto di usare il mio rosso lacca di Kiko (un ottimo modo per riciclare questi smalti da quando ho sentito dire che fanno male alle unghie. Vecchia diatriba, lo so, ma nel dubbio preferisco passare a altre marche). Usare lo smalto è una scelta pratica: il pennellino è comodissimo ed un barattolino contiene abbastanza colore per almeno due paia di scarpe così non dovrete comprare grosse confezioni di vernici acriliche e sottolineo acriliche perché se dipingete con, ad esempio, la tempera, alla prima gocciolina d'acqua sarà il disastro: forse non ci sarà un eclissi di Luna totale ma sicuramente ci sarà rosso sciolto ovunque... e se siete tipi irascibili come me non sarà facile far credere agli altri che non avete ucciso nessuno. Chiaramente che poi lo smalto non potrete più usarlo sulle unghie non ve lo devo dire, giusto? Brave .


Kiko #240 "Rosso Mela"

Adesso dovrete incartare le scarpine per proteggerle perché anche se sono state pagate poco una volta rovinate saranno da buttare, immaginate che brutte tutte macchiate di vernice rossa. Cristiano non lo farebbe, no no. Per incartarle vi basterà del nastro carta e un po' di pazienza: fate tanti piccoli pezzettini ed incollateli uno a uno lungo il bordo delle suole. Il nastro carta appiccica quanto basta perché possiate spennellarci sopra in tranquillità e non rovina le scarpe, inoltre elimina anche i pelucchi tanto bene quanto quei rulli appiccicosi che non so come si chiamano [link].


Le scarpine incartate 
Adesso le scarpine sono sicure per essere dipinte. Qui mi ero fermata un attimo per vedere come stavano venendo, dopo ho finito di colorare la suola per intero. In realtà basta colorare le suole solo sulla parte che non poggia per terra, dal momento che il colore sulla parte che poggia verrà grattato via dopo una decina di passi, ma avevo una crisi di onnipotenza in corso e così ho fatto le cose in grande.


Lasciate asciugare una mezz'oretta et voilà... Scarpe super sexy.



Le suole rosse sono le mie preferite ma ho in programma anche qualche altro colore come il blu elettrico, il rosa cipria ed il glitterato che mi fa subito pensare a MiuMiu.

Cosa ne pensate?