Un vestito, una canzone. (1)

Musica e moda: un rapporto particolarissimo che mi ha sempre incuriosita. Spesso mi diverto a indovinare quale tipo di musica ascoltano le persone solo guardando i loro vestiti: mi piace osservare come un appassionato di rock abbia il suo chiodo di pelle da anni (e non perché adesso usa) e custodisca gelosamente la sua maglietta di Kurt Cobain nell'armadio mentre un rap addicted continui a portare i suoi pantaloni larghi nonostante tutto... e via dicendo. C'è sempre un dettaglio che ti fa capire da quale parte è orientato un appassionato di musica, che sia una spilletta, il tipo di scarpe, la pettinatura o il cappotto. La moda prende un po' tutto sotto la sua ala avida e possessiva: ultimamente è stato il turno croci, teschi, borchie e catene. Odio vedere gente con indosso magliette di gruppi musicali rock/punk che non conoscono solo perché ultimamente vanno di moda e odio ancora di più quelli coperti di teschi e borchie dalla testa ai piedi, con un odio attento e particolare rivolto alle fighette che si borchiano per la discoteca, che non sanno niente del movimento punk, di Vivienne Westwood o dei Clash o che pensano che Woodstock sia solo il pennuto delle strisce Peanuts... etc etc. Sarò sincera e crudele: se siete il tipo di persona che si schiaffa addosso qualsiasi cosa solo perché l'ha visto su Vogue o ce l'hanno tutti... beh allora mi state antipatici. Al contrario, qualsiasi siano i vostri gusti musicali, se siete delle persone che traducono la musica del loro cuore in un loro stile personalissimo, voi, gente appasionata, avete appena fatto breccia nel mio (molto poco) tenero cuoricino.
Io, anima votata al rock, al jazz e all'indimenticabile 90s alternative spazio tra il punk, gli anni 70, l'hippy e l'etnico e un sacco di altre cose che adesso non mi vengono in mente perché mentre scrivo sto ascoltando una canzone bellissima e continuo a distrarmi. Probabilmente soffro di disturbi di personalità multipla e me ne accorgo solo adesso, in ogni caso, io e le mie personalità abbiamo deciso di inaugurare una sezione del blog in cui "canzoni ispirano vestiti". Iniziamo così: camicetta fiori e pennuti, Zara.






Ci vediamo a Woodstock, 
E.